EUROKOM - Europe Direct - Rete di Informazione

 
Condividi Facebook Skype Me™!
facebook2 twitter
yt flickr
linkedin g

60 Rome horizontal IT 

bannerapp

pec

multiranklogo

 

libro_europa
22minuti

 

 

 

 


7045636
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Totali
6864
8824
44145
43158
115980
179891
7045636

Fore Today
7776

Online (15 minutes ago):105
105 guests

Il tuo IP:23.20.162.200

Finalità:

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha reso attivo un Decreto con il quale si individua le necessarie disposizioni applicative per l'attribuzione del credito di imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di viaggi e tour operator.

Beneficiari:

Potranno inoltrare richiesta:

-Strutture alberghiere;

-Strutture extra alberghiere;

-Per esercizio ricettivo aggregato con servizi extra-ricettivio ancillari, si intende l'aggregazione, nella forma del consorzio,delle reti d'impresa, delle ATI e organismi o enti similari, di un esercizio ricettivo singolo, con soggetti che forniscano servizi accessori alla ricettività, quali ristorazione, trasporto, prenotazione, promozione,commercializzazione, accoglienza turistica e attività analoghe;

-Per agenzie di viaggio e tour operator,si intendono quelle che applicano lo studio di settore approvato con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 28 Dicembre 2012 e che risultino appartenenti al cluster 10 - Agenzie intermediarie specializzate in turismo incoming, o al cluster 11 - Agenzie specializzate in turismo incoming.

Saranno considerate eleggibili le seguenti spese:

-Con riferimento alle spese per impianti wi-fi, eleggibili a condizione che l'esercizio ricettivo di cui all'art. 2, comma 1, del seguente Decreto metta a disposizione dei propri clienti un servizio gratuito di velocità di connessione pari ad almeno 1 Megabit/s in download:"Acquisto e installazione di modem/router,Dotazione hardware per la ricezione del servizio mobile (antenne terrestri, parabole, ripetitori di segnale)";

-Con riferimento alle spese per siti web ottimizzati per il sistema mobile:”Acquisto di software e applicazioni”;

-Con riferimento alle spese per programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti, purchè in grado di garantire gli standard di interoperabilità necessari all'integrazione con siti e portali di promozione pubblici e privati e di favorire l'integrazione tra servizi ricettivi ed extra-ricettivi:”Acquisto software; acquisto hardware (server, hard disk)”;

-Con riferimento alle spese per spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate, anche gestite da tour operator e agenzie di viaggio:”Contratto di fornitura spazi web e pubblicità on-line”;

-Con riferimento alle spese per servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale: contratto di fornitura di prestazioni e di servizi;

-Con riferimento alle spese per strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità:”Contratto di fornitura di prestazioni e di servizi,Acquisto di software”;

-Con riferimento alle spese per servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente:”Contratto di fornitura di prestazioni e di servizi (docenze e tutoraggio)”. 

Agevolazioni:

Verrà riconosciuto, per gli anni 2014, 2015 e 2016 un credito d'imposta nella misura del 30% dei costi sostenuti per investimenti e attività di sviluppo, con esclusione dei costi relativi alla intermediazione commerciale.Lo stesso sarà  ripartito in tre quote annuali di pari importo.

L'agevolazione sarà concessa a ciascuna impresa nel rispetto dei limiti e delle condizioni di cui al regolamento (UE) n.1407/2013 della Commissione europea del 18 Dicembre 2013 e comunque fino all'importo massimo complessivo di 12.500 Euro nei tre anni d'imposta, nonchè fino all'esaurimento dell'importo massimo.

Il credito di imposta sarà alternativo e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con altre agevolazioni di natura fiscale. L'importo totale delle spese eleggibili sarà, in ogni caso, limitato alla somma di 41.666 Euro per ciascun soggetto ammesso al beneficio,che di conseguenza,potrà usufruire di un credito d'imposta complessivo massimo pari a 12.500 Euro.

A partire dal 1° Gennaio al 28 Febbraio dell'anno successivo a quello di effettuazione delle spese, le imprese interessate presentano al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo un apposita domanda per il riconoscimento del credito d'imposta relative al Decreto,secondo modalità telematiche definite dal Ministero stesso entro sessanta giorni dalla sua entrata in vigore.

Per ciò che concerne le spese sostenute nell'anno 2014,la domanda dovrà essere presentata entro sessanta giorni dalla definizione delle predette modalità telematiche. Le risorse verranno assegnate secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

Scadenza:

Attiva.

Link:

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2015-03-23&atto.codiceRedazionale=15A02155&elenco30giorni=true