EUROKOM - Europe Direct - Rete di Informazione

 
Condividi Facebook Skype Me™!
facebook2 twitter
yt flickr
linkedin g

60 Rome horizontal IT 

bannerapp

pec

multiranklogo

 

libro_europa
22minuti

 

 

 

 


6603560
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Totali
7727
7451
38345
42564
132777
1550
6603560

Fore Today
10776

Online (15 minutes ago):101
101 guests

Il tuo IP:54.225.54.120

Nel corso dell'incontro a Reggio Calabria con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Claudio De Vincenti, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e i Presidenti della Regione Calabria Mario Oliverio, della Campania Stefano Caldoro e della Sicilia Rosario Crocetta,la Commissaria Creţu ha presentato e condiviso una serie di azioni concrete per velocizzare l'assorbimento dei fondi della Programmazione 2007/13 e per avviare nel migliore dei modi la nuova fase di Programmazione.

La cooperazione rafforzata con la Commissione europea, che è stata avviata nel 2012 e che ha operato con specifiche task force, ha portato - fra la fine del 2011 e la fine del 2014 – ad un incremento dell’assorbimento dei Fondi Strutturali per l’Italia,dal 15% al 70%. In più, il Governo italiano ha accolto adesso la proposta della Commissaria Creţu d'identificare insieme specifiche azioni al fine di assicurare la qualità della fase finale della Programmazione.

"Il lavoro svolto congiuntamente con l’Italia negli ultimi anni si è tradotto nel miglioramento dell’assorbimento dei Fondi Strutturali, ma non basta...adesso serve ulteriore impegno di tutti per assicurare ai territori le risorse che sostengano il loro sviluppo",ha sottolineato la Commissaria.

Per il Ministro Delrio:"Abbiamo definito una tabella di marcia e un meccanismo di monitoraggio per il raggiungimento del risultato della massimizzazione dell’impiego delle risorse".

La Programmazione 2014/2020 prevederà che 32,2 miliardi siano investiti in Italia, di questi 22 nelle Regioni del Sud Italia (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia). A livello europeo l'Italia è il secondo Paese beneficiario dopo la Polonia. Sui 50 Programmi Operativi previsti, 33 sono in attuazione, i rimanenti 17 saranno approvati quasi tutti entro le prossime settimane e i restanti possibilmente entro l’estate.

Il Sottosegretario alla Presidenza Claudio De Vincenti, con i Presidenti delle Regioni, ha sottolineato come:"I temi della strategia di specializzazione intelligente e del rafforzamento amministrativo siano alla base dell'attuazione dei nuovi Programmi".

La Commissaria Creţu ha evidenziato inoltre l’importanza di concentrare gli interventi sugli obiettivi della ricerca, della competitività e della creazione dei posti di lavoro in Regioni dove la disoccupazione giovanile raggiunge livelli altissimi,ben oltre il 50%".

In Sicilia, la Commissaria ha visitato una serie di Progetti a Palermo, tra cui il Palazzo dei Normanni, dove i finanziamenti europei sono stati impiegati per un importante sistema di efficientamento energetico e per il restauro della Cappella Palatina.In seguito la stessa si è recata presso Arca,ovvero un consorzio per l’applicazione della ricerca e la creazione di Aziende innovative, frutto di un partenariato tra l’Università di Palermo e un gruppo imprenditoriale privato e finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

"Questi progetti innovativi che legano ricerca scientifica e impresa sono la prova tangibile di come possiamo promuovere la crescita in Europa e accorciare le disparità tra Nord e Sud...voi ricercatori siete dei pionieri dell'innovazione,poichè state disegnando il futuro della vostra Regione per i prossimi anni...quando a Bruxelles parliamo di specializzazione intelligente è proprio questo quello che intendiamo",ha concluso la Cretu.

Fonte:Commissione europea - Rappresentanza in Italia.