EUROKOM - Europe Direct - Rete di Informazione

 
Condividi Facebook Skype Me™!
facebook2 twitter
yt flickr
linkedin g

60 Rome horizontal IT 

bannerapp

pec

multiranklogo

 

libro_europa
22minuti

 

 

 

 


6160166
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Giornaliero
4119
6302
20201
50067
159918
212310
6160166

Fore Today
6984

Online (15 minutes ago):88
88 guests

Il tuo IP:54.198.54.140

Tutti i pescatori avranno due anni di tempo in più per potersi adattare al divieto di ributtare in mare il pesce di scarto pescato. Il tutto è entrato in vigore dallo scorso 1° Gennaio per le specie pelagiche. Il Disegno di Legge,approvato con 573 voti favorevoli, 96 contrari e 21 astensioni, ha modificato il Regolamento omnibus inerente alle modalità per far rispettare il divieto, rimandando di due anni l'applicazione delle relative sanzioni. ”Ciò obbligherà i pescatori a sbarcare tutti i pesci catturati nel corso di una battuta di pesca…la nostra preoccupazione comune è quella di preservare le risorse ittiche, pur mantenendo un economia sostenibile…

…l’Accordo che abbiamo raggiunto aiuterà a mitigare alcuni degli effetti negativi delle nuove regole per i pescatori e ci sarà quindi una moratoria di due anni prima dell'entrata in vigore delle sanzioni per il mancato rispetto dell'obbligo di sbarco”,ha dichiarato il Relatore, l'Europarlamentare popolare francese Alain Cadec. Adesso dovrà essere il Consiglio dei Ministri europei ad approvare formalmente il testo della nuova normativa che sarà quindi pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea ed entrerà in vigore dopo tre giorni.