Unione europea e Asia Centrale:"Nuove opportunità per consolidare il partenariato".

Stampa

Il 15 Maggio 2019 l'Unione europea metterà a punto la sua visione per un rinnovato partenariato con l'Asia Centrale, aggiornando la strategia per le relazioni con questa Regione, definita per la prima volta nel 2007. La nuova comunicazione congiunta, appena adottata dalla Commissione europea e dall'Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, evidenzia una nuova visione per un partenariato più solido con i cinque Paesi dell'Asia Centrale:"Kazakistan, Repubblica del Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan".

Si tratta di un momento chiave nel quadro del rapido sviluppo della connettività euroasiatica, delle riforme e dell'apertura in atto in alcuni Paesi della Regione, che denota il nuovo slancio impresso alla cooperazione regionale.

A questo proposito l'Alto Rappresentante-Vicepresidente Federica Mogherini ha dichiarato:"La Regione dell'Asia Centrale svolge da sempre un ruolo chiave grazie alla sua storia, alla sua cultura e alla sua funzione di ponte tra est e ovest...

...attualmente questa Regione sta diventando sempre più strategica, tra dinamiche interne e regionali positive e sfide globali crescenti che richiedono un partenariato più solido...resilienza e prosperità saranno i due pilastri portanti della nostra cooperazione con l'Asia Centrale, del nostro sostegno verso uno sviluppo sostenibile e dei processi di riforma, per il bene dei nostri cittadini".

Nb:Per visionare il testo integrale consultare il link sottostante.

Link:

https://ec.europa.eu/italy/news/20190515_opportunita_per_consolidare_partenariato_ue_asia_centrale_it

Fonte:

Commissione europea – Rappresentanza in Italia.