Inquinamento atmosferico:"La maggior parte degli Stati membri dell'Ue non è sulla buona strada per ridurne i livelli e gli effetti sulla salute entro il 2030".

Stampa

La valutazione dei primi programmi nazionali di misure per controllare le emissioni atmosferiche rileva la necessità di migliorare l'attuazione delle nuove norme europee in materia di aria pulita. Gli Stati membri devono intensificare gli sforzi in tutti i settori per garantire ai cittadini aria pulita e prevenire malattie respiratorie e decessi prematuri causati dall'inquinamento atmosferico.

A questo proposito Virginijus Sinkevičius, Commissario europea responsabile per l'Ambiente, gli Oceani e la pesca, ha dichiarato:"Questa Relazione ci manda un messaggio chiaro: in tutta Europa, troppe persone sono ancora in pericolo a causa dell'aria che respiriamo. Servono misure più efficaci per ridurre l'inquinamento in numerosi Stati membri e affrontare il problema delle emissioni atmosferiche in tutti i settori, compresi l'agricoltura, i trasporti e l'energia. Mai momento è stato più propizio ai cambiamenti; investire in un'aria più pulita significa investire nella salute dei cittadini e nel clima ed è ciò di cui ha bisogno la nostra economia per ripartire. Questa è la logica alla base del Green Deal europeo ed è la logica di cui ha bisogno l'ambiente".

Nb:Per visionare il testo integrale consultare il link sottostante.

Link:

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/IP_16_4358

https://ec.europa.eu/environment/air/index_en.htm

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:32016L2284

https://ec.europa.eu/info/strategy/priorities-2019-2024/european-green-deal_it

https://ec.europa.eu/environment/air/index_en.htm

 

Nb: Ritenete che possiamo migliore le nostre attività, oppure siete soddisfatti?

Cliccando sul link sottostante potrete esprimere, in modo anonimo, una valutazione su Eurokom "Calabria&Europa", Centro Europe Direct di Gioiosa Ionica:

http://occurrence-survey.com/edic-users-satisfaction/page1.php?lang=it