Aeroporti verdi:"Malpensa e Fiumicino in prima linea grazie ai fondi europei".

Ogni anno all'incirca 55 milioni di passeggeri utilizzano queste strutture e circa metà dell'energia utilizzata viene impiegata per i sistemi di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell'aria. Il nuovo sistema adottato permetterà ai due aeroporti italiani di ridurre il consumo fino a 6000 MWh, limitando di 42.000 tonnellate l'emissione di CO2 e risparmiando fino a 840.000 € l'anno. Questo è infatti l'obiettivo principale del progetto, che ha permesso di sviluppare un nuovo sistema di software e sensori volto a limitare negli aeroporti le emissioni di carbonio e abbattere i costi energetici fino al 20%. L'iniziativa nasce dall'esigenza di far fronte al flusso di milioni di turisti europei che ogni estate transitano negli aeroporti del nostro continente. L'enorme numero di passeggeri non solo provoca un aumento dei costi legati alla gestione dell'aeroporto, bensì ha anche notevoli ricadute sulla sostenibilità ambientale delle strutture coinvolte. Si stima infatti che la tendenza degli aeroporti a diventare sempre più grandi li conduca ad avere un consumo pari a quello di piccole città, questo per via dei sistemi di illuminazione, riscaldamento e aria condizionata.CASCADE invita dunque i dirigenti aeroportuali ad adottare politiche di contenimento dei rispettivi bisogni energetici.I partecipanti allˈiniziativa, che ha ricevuto un finanziamento di 2,6 milioni di euro nell'ambito del 7° Programma quadro di ricerca UE, si propongono di raggiungere l'obiettivo grazie all'utilizzo di un nuovo software che opera in un piano di azione incentrato sull'energia, basato sulla norma internazionale per i sistemi di gestione e su algoritmi per l'identificazione e la diagnosi dei guasti. Il sistema consente di rilevare i difetti in modo rapido e automatico prima che si verifichi un guasto o che venga sprecata una quantità eccessiva di energia. In questo modo si fornisce un aiuto ai team responsabili della manutenzione aeroportuale, così da permettere loro di attuare azioni correttive e migliorare le prestazioni delle attrezzature all'interno degli impianti. L'iniziativa, incentrata su una strategia di risparmio nell'ambito della gestione energetica, richiede l'utilizzo di strumenti specializzati in grado di fornire un supporto adeguato.
Gli utenti avranno quindi a disposizione una risorsa appositamente creata e integrata nelle soluzioni ITC già esistenti e installate presso le strutture aeroportuali di riferimento. Il progetto, promosso in Germania, Italia, Irlanda e Serbia, ha inoltre ottenuto l'appoggio dell'"Airports Council International Europe", organo che rappresenta più di 450 aeroporti europei. Il Consiglio ha offerto un canale di divulgazione dei risultati a 400 dei 500 aeroporti presenti nei 28 Stati membri dell'UE. Questo permetterà una più ampia diffusione del sistema, che si pensa possa entrare in funzione a pieno regime a partire dal 2015.

Guarda il video su Euronews del servizio dall'aeroporto Leonardo da Vinci, Fiumicino.

Fonte:Commissione europea - Rappresentanza in Italia.

philoxenia

 

 

 

latuaeu
scn

 

ASSOCIAZIONE EUROKOM - Sede Legale: Via Cavour 4, 89040 Gerace (RC) - Sede Operativa: Palazzo Amaduri - Gioiosa Jonica (RC)
Servizio: Europe Direct "Calabria&Europa" Palazzo Amaduri - Piazza Cinque Martiri Gioiosa Jonica (RC)
Tel. - Fax.: 00 39 0964 1901574 Email: associazioneeurokom@tiscali.it
Sito realizzato con il Finanziamento della Commmissione Europea - Rappresentanza in Italia

18343213
Oggi
Ieri
Questa settimana
Serttimana precedente
Questo mese
Mese precedente
Totali
16057
19908
66965
10278992
326060
453101
18343213

Il tuo IP: 3.236.228.250
22-04-2021 19:55

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.