Ue/Kosovo:"Trovate le prove di crimini di guerra degli ex vertici Uck”.

La Task Force speciale investigativa europea,la SITF per i crimini commessi in Kosovo dopo la fine della guerra nel Giugno del 1999,ha raccolto prove convincenti contro alcuni ex alti esponenti dell'esercito di liberazione del Kosovo per gravi violazioni del diritto umanitario internazionale,inclusi crimini contro l'umanità e crimini di guerra.

Questo è quanto dichiarato dal Procuratore Capo della SITF,Clint Williamson,presentando le conclusioni di due anni e mezzo di indagini ieri a Bruxelles.”Ci sarà un atto d'accusa che include un certo numero di individui che si trovavano ai più alti livelli dell'Uck”,ha dichiarato lo stesso,precisando di non voler entrare nei dettagli perché l'inchiesta è ancora in corso,ed è giusto dire che ci sono forti indicazioni su sforzi fatti per intimidire singoli testimoni o potenziali testimoni.”Le prove raccolte chiaramente indicano una campagna di persecuzione diretta contro serbi,rom e altre minoranze della popolazione del Kosovo e nei confronti di kosovari albanesi etichettati come collaboratori dei serbi,o semplicemente oppositori dell'Uck2,ha continuato. Tale persecuzione,riconducibile all'Uck,è stata condotta tramite omicidi,rapimenti, sparizioni forzate, detenzioni illegali in campi in Kosovo e in Albania, violenze sessuali e altre forme di trattamenti inumani, sfollamento forzato, dissacrazione e distruzione di chiese e altri siti religiosi,il che ha portato ad una pulizia etnica di ampie fette di popolazioni di serbi e rom dalle aree a Sud del fiume Ibar.

”Alcuni elementi dell'Uck hanno inoltre condotto una campagna di violenze e intimidazioni fra il 1998 e il 1999 contro oppositori politici kosovari albanesi, incluse uccisioni, detenzioni illegali e trattamenti inumani”,ha ribadito il Procuratore Capo della Task Force europea,che si trova in una situazione senza precedenti,poiché è in grado di formulare un atto d'accusa,ma il tribunale idoneo al tutto dovrebbe essere creato all'inizio dell'anno prossimo grazie all'Unione europea e a Paesi partner della comunità internazionale. La SITF non ha invece raccolto prove sufficienti su un presunto traffico di organi da parte della criminalità organizzata.”Per poter perseguire tali accuse è necessario un livello di prove di cui ancora non disponiamo…le indagini comunque proseguono e ci sono indicazioni su al massimo una decina di vittime”,ha concluso Williamson. 

 readywomen

videogioiosafuturoeuropa

idebate1 idebate2 idebate3

 

philoxenia

 

 

 

latuaeu
scn

 

ASSOCIAZIONE EUROKOM - Sede Legale: Via Cavour 4, 89040 Gerace (RC) - Sede Operativa: Palazzo Amaduri - Gioiosa Jonica (RC)
Servizio: Europe Direct "Calabria&Europa" Palazzo Amaduri - Piazza Cinque Martiri Gioiosa Jonica (RC)
Tel. - Fax.: 00 39 0964 1901574 Email: associazioneeurokom@tiscali.it
Sito realizzato con il Finanziamento della Commmissione Europea - Rappresentanza in Italia

12448164
Oggi
Ieri
Questa settimana
Serttimana precedente
Questo mese
Mese precedente
Totali
4386
10324
70604
4411218
245095
397830
12448164

Il tuo IP: 18.210.24.208
26-01-2020 09:54
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta